Forte di Bramafam

Si tratta di uno dei pochi esempi superstiti di impianto a struttura lapidea adattato alle innovazioni tecnologiche d fine Ottocento.

Costruito sul colle che domina la conca di Bardonecchia, Forte Bramafam venne concepito per proteggere e controllare la Galleria del Fréjus e per interdire i valichi che si affacciano sulla conca.
Sul sito del castello medievale furono realizzate prima delle batterie in barbetta poi un forte, un'opera di transizione che accomunava l'utilizzo della pietra nelle strutture verticali e di un getto di calcestruzzo su un letto di putrelle in quelle orizzontali, con l'adozione di impianti d'artiglieria per quegli anni avvenieristici. Ancor oggi il contrasto è notevole, nella parte verticale vi è la ricerca del "bello" nella pietra lavorata alla martellina; di contro al di sopra ci troviamo di fronte ad un nuovo modo di costruire, una massa di calcestruzzo che s'innesta con un salto secolare nella pietra.

A fine Ottocento era la più importante fortificazione delle Alpi Cozie, erede di Exilles, e predecessore dello Chaberton.

Per maggiori informazioni visita il sito www.fortebramafam.it

Vedi anche: Cascina Roland - Castello di Avigliana - Castel Borello - Castello di Bruzolo - Castello di Bussoleno - Castello di Caselette - Castello di Condove "Conte Verde" - Castello di Mattie - Casaforte di San Didero - Castello di San Giorio - Torre del Colle - Castello di Villardora - Casaforte di Chianocco - Forte di Bramafam - Forte di Exilles